Come Tarare Larma Con Il Collimatore Montato

Quando il collimatore è correttamente montato sull'arma, il fucile deve essere tarato con le cartucce che si desidera usare. Notare che le tabelle balistiche delle cartucce possono essere utilizzate solo quando l'arma è stata tarata secondo tali tabelle. Notare inoltre che la differenza fra due diverse munizioni sparate con la stessa arma non corresponde necessariamente alie differenze descritte nelle tabelle balistiche. Questo spiega perché è necessario tarare la carabina con le cartucce che si desidera utilizzare.

Per iniziare una regolazione, sistemare la carabina su di un appoggio da banco stabile o su qualsiasi altro supporto e rimuovere l'otturatore. Puntare il bersaglio guardando nella canna attraverso la sede vuota dell'otturatore alla distanza di 25 o 30 metri. Senza muovere l'arma mirare quindi con il collimatore e regolarlo verticalmen-te e in deriva fino a che il reticolo non è perfettamente centrato sul bersaglio. (La me-desima operazione puô essere effettuata anche utilizzando un sistema di puntamen-to ottico proprio in grado di verificare l'allineamento délia canna con il collimatore). Una volta realizzata questa regolazione di massima, è necessario effettuare la tara-tura finale del collimatore sparando alla distanza di 100 -150 metri. Il modo migliore è quello di fissare l'arma su un supporto da bench-rest di qualità sostenendo la carabina, per esempio, con sacchetti di sabbia posizionati sotto la porte frontale della calciatura oppure sotto quest'ultima e sotto la punta del calcio. Non sostenere mai la carabina dalla canna né sparare con l'arma appoggiata su un supporto rigido: perché in entrambi i casi la rosata de colpi ne risulterebbe notevolmente influenzata. Se-guite inoltre le istruzioni fornite dal fabbricante del collimatore scelto.

0 0

Post a comment